Vetro stratificato: differenze tra pellicole EVA e PVB

Quali differenze ci sono tra la pellicola EVA e PVB nel vetro stratificato?

Il vetro stratificato è diventato un elemento fondamentale nell'architettura moderna e nell'industria dell'arredamento grazie alla sua combinazione di resistenza, sicurezza e versatilità.

Questo tipo di vetro è costituito da due o più lastre di vetro unite da uno strato intermedio, noto come interlayer, che mantiene il vetro unito anche in caso di rottura. Una delle decisioni più importanti quando si tratta di vetro stratificato è la scelta del materiale per questo strato intermedio.

 

Tra le opzioni più comuni ci sono le pellicole in Etilene Vinil Acetato (EVA) e il Polivinil Butirrale (PVB). Entrambi i materiali svolgono un ruolo chiave nel determinare le caratteristiche e le prestazioni del vetro stratificato. In questo articolo vedremo come avviene la laminazione del vetro nell’edilizia ed esploreremo le differenze tra EVA e PVB e come influenzano l'aspetto, la sicurezza e l'applicazione del vetro stratificato.

 

Come avviene la laminazione del vetro nell’edilizia?

Nel settore dell'edilizia, la laminazione del vetro è un processo essenziale per garantire la sicurezza e le prestazioni del vetro utilizzato in vari elementi architettonici come finestre, porte, facciate e pareti divisorie.

Il processo di laminazione del vetro inizia con la preparazione delle lastre di vetro che vengono attentamente pulite e asciugate per garantire una superficie priva di impurità e contaminazioni. Successivamente, viene applicato uno strato intermedio di materiale polimerico, come il Polivinil Butirrale (PVB) o l'Etilene Vinil Acetato (EVA), tra le lastre di vetro. Questo strato agisce da collante, tenendo insieme le lastre di vetro e garantendo che rimangano unite anche in caso di rottura.

 

Dopo l'applicazione dello strato intermedio, le lastre di vetro vengono collocate in un forno, dove vengono sottoposte a un processo di riscaldamento e pressatura. Durante questo processo, il materiale polimerico si fonde e si lega saldamente alle lastre di vetro, creando una struttura monolitica e resistente. La temperatura e la pressione utilizzate durante il processo di laminazione variano a seconda del tipo di materiale polimerico e delle specifiche del vetro laminato desiderato.

 

Una volta completato il processo di laminazione, il vetro laminato viene sottoposto a controlli di qualità rigorosi per assicurare che soddisfi gli standard di sicurezza e prestazioni richiesti.

 

Che differenze ci sono tra le pellicole EVA e PVB?

Le pellicole EVA e PVB offrono entrambi caratteristiche uniche che influenzano le prestazioni e l'aspetto del vetro laminato.

La pellicola EVA è nota per la sua trasparenza e resistenza agli agenti atmosferici, che la rendono adatta per applicazioni in cui è richiesta una chiarezza ottica elevata e una durata nel tempo. Offre anche una buona adesione al vetro, garantendo un'elevata stabilità dimensionale. La sua flessibilità consente la creazione di vetro curvato e offre un'eccellente trasmissione della luce. Inoltre, la pellicola EVA è meno soggetta all'ingiallimento nel tempo rispetto al PVB.

 

D'altra parte, la pellicola PVB è ampiamente utilizzata per le sue proprietà di sicurezza e inibizione dei raggi UV. È altamente elastica e resistente agli urti, il che la rende ideale per applicazioni in cui la sicurezza è una priorità, come porte, finestre e pareti divisorie. La pellicola PVB ha anche un'elevata capacità di assorbire energia, riducendo il rischio di lesioni in caso di rottura del vetro. Inoltre, è più efficace nell'attenuazione del suono rispetto alla pellicola EVA.

Le differenze principali tra le due pellicole risiedono nelle loro proprietà fisiche e applicazioni preferenziali. Mentre la pellicola EVA è nota per la sua trasparenza e durabilità, la pellicola PVB è preferita per la sua resistenza agli urti e alle lesioni. La scelta tra le due dipende dalle specifiche esigenze dell'applicazione e dalle preferenze del progettista o dell'utilizzatore finale.

 

Scopri la pellicola perfetta per il tuo vetro laminato con Vetromarca

Se desideri avere maggiori informazioni per capire quale pellicola sia meglio utilizzare per i tuoi progetti architettonici, rivolgiti a Vetromarca. Con la nostra esperienza e competenza nel settore del vetro laminato, siamo pronti ad assisterti nella scelta della soluzione più adatta alle tue esigenze.

Che tu stia cercando trasparenza ottica, resistenza agli urti o protezione dai raggi UV, il nostro team sarà in grado di consigliarti sulla pellicola più appropriata per il tuo progetto. Non esitare a contattarci per una consulenza personalizzata e approfondita. Siamo qui per aiutarti a realizzare i tuoi obiettivi architettonici in modo sicuro, efficace e affidabile.